La fabbrica del giocattolo - Lo spaghetto, polimaterico su tavola 25 x 45 copertura plexigas - 2019

L’arte del riuso Lo spaghetto

La fabbrica del giocattolo - Lo spaghetto, polimaterico su tavola 25 x 45 copertura plexigas - 2019
L. Lo spago, o gavetta, è un tipo di corda sottile. Composto da uno o più trefoli di fibra tessile ritorti, quella maggiormente usata è il lino ma può essere di cotonecanapa, anche se le tecnofibre stanno soppiantando i materiali naturali. Il colore tradizionale è ècru ma può venire tinto facilmente. Si differenzia dal cordoncino sia per il materiale, che è più grezzo, che per la finitura, quella del cordoncino è molto ritorta e liscia. Un elemento, presente negli angoli nascosti dei cassetti e in alcuni momenti ci torna utile, per questo solitamente non è oggetto di scarto. Non c’è un grande impiego nell’uso dell’arte, poco si è fatto nel corso dei secoli, adatto più a confezionare che a progettare. Con un gioco di parole, mi è piaciuto inventare dalla parola “spago” una serie dedicata alla fabbrica dei giocattoli.
. Collage e pittura si fondono in un gioco caleidoscopio di invenzioni formali veloci che generano empatia a prima vista, assemblaggi spesso spiritosi originati da calembour visivi: un corto-circuito concettuale che deriva da una impostazione materica ed un impasto di colori densi, per arrivare a comporre veri e propri capricci visivi, variazioni sul tema, pastiche pittorici che prendono spunto dall’arte concettuale e povera per poi decostruire il rigore etico ed il clima austero e reinterpretarlo in un gioco di opere giocose dal gusto apparentemente naif. In un momento di massima celebrazione e dominio culturale e mediatico della cucina d’autore, l’artista si serve di corde e altri materiali poveri per realizzare prelibatezze visive e vivaci composizioni che prendono ispirazione dalla ricerca compositiva e formale dei piatti stellati tanto celebrati in questi ultimi anni. In questo ciclo di opere Graziano Rey mette in azione un dispositivo di ispirazione inverso al meccanismo in atto nell’alta cucina creativa dove i piatti tendono ad assumere una costruzione formale sempre più ispirata all’arte della composizione visiva con un intenzionale distacco dall’aspetto tradizionale dei cibi.
Tratto della critica “La fabbrica dei giocattoli” di Vittorio Raschetti   L’ARTE DEL RIUSO – Lo spaghetto, polimaterico su tavola 25 x 45 copertura plexigas – 2019

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.